Come prendersi cura di un tatuaggio

Ho sempre in testa l’idea di farmi un tatuaggio ma il punto che ho scelto, la caviglia e il dorso del piede, è sconsigliato da tutti se hai una soglia del dolore molto bassa. Infatti la caviglia e il dorso del piede sono tra i punti più dolorosi!

Però questa idea non me la toglie nessuno e sto cercando delle valide posizioni alternative adatte al disegno che ho in mente.

Se devo prendere spunto o tenermi aggiornata sulle zone del corpo e i disegni di tendenza, è mia abitudine, ormai da tempo, andare a vedere sul sito di un’artista della mia città! Il sito si chiama http://www.nanytattoo.it/ e l’artista è Nicola Parente. Il suo laboratorio è su una delle vie principali di Matera e da lui si recano molti ragazzi anche da tutta la provincia!

Le stagioni primaverili e soprattutto quelle estive sono sconsigliate da Nicola a causa delle probabili esposizioni prolungate al sole e/o lamapade solari e per l’immersione prolungata nell’acqua che possono rovinare il tattoo oppure renderne difficile la guarigione.

Ecco una serie di regole da seguire, che ho preso dal sito di Nany Tattoo, su come prendersi cura di un tattoo appena fatto:

http://www.nanytattoo.it/cura-del-tatuaggio

Cura del tatuaggio

• Dopo un paio d’ore dall’esecuzione del vostro tattoo, togliete la copertura e lavate con acqua tiepida e sapone neutro asciugate tamponando con delicatezza (sarebbe meglio l’utilizzo di un sapone germicida come il betadine);

• stendete uno strato leggero di pasta lenitiva protettiva (Bepanthenol), fino a completo assorbimento per mantenere il vostro tattoo idratato e protetto, ripetere l’operazione 3-4 volte al giono per 2-3 settimane;

• fino alla completa guarigione non coprite il tattoo con bende e garze utilizzate indumenti comodi puliti possibilmente di cotone e lasciatelo respirare il più possibile a contatto con l’aria;

• non esponete il tattoo al sole diretto o a lampade solari senza protezione totale, non bagnatelo con acqua di mare o in piscina, evitate sauna e bagno turco;

• non grattatevi per nessun motivo se il prurito è molto intenso lavate il tattoo e idratatelo con cura;

• potete lavarvi tranquillamente, senza immergere a lungo il tattoo e ricoprendolo poi ogni volta con uno strato leggero di pasta lenitiva protettiva.

 

Dopo queste piccole regole da seguire dopo aver fatto un tattoo, vi inoltro delle foto di qualche tattoo, che ho appena visto sul sito di Nicola, che, a mio avviso, sono meravigliose!

 

Se avete voglia di conoscere questo artista potete visitare il sito o contattarlo qui: http://www.nanytattoo.it/contatti

Puoi lasciare un commento o inserire un trackback nel tuo sito.

Nessun Commento a “Come prendersi cura di un tatuaggio”

Lascia un Commento

Additional comments powered by BackType

FashionLife su Facebook - Clicca su Mi Piace

Diventa anche tu fan di Fashionlife su Facebook. clicca su MI PIACE