Ampio spazio ai tessuti decolorati, scoloriti o con toni degradè attraverso la tecnica “Tie-Dye”

Tie-Dye significa letteralmente “Annodare e Tingere”. Con la tecnica Tie & Dye si caratterizzano i tessuti che vengono annodati secondo un disegno e poi immersi in una tintura. Il risultato? Una volta aperta la parte annodata, si vengono a formare dei motivi a contrasto, che con i loro disegni sfumati costituiscono l’elemento tipico dell’annodare e tingere.

Il Tie Dye è tornato di moda l’abbiamo visto appicato su vestiti, jeans, borse e t-shirt sulle passerelle pret à porter di questa primavera-estate.

Già alcuni anni fa era nata questa moda del Tie Dye ispirata alle tecniche orientali. Questa volta la candeggina, che decolora ma rovina le fibre, è stata bandita per lasciare ampio spazio ai coloranti per tessuti, meglio se naturali. I colori utilizzati sono magnifici, molto accesi ma nessuna stampa ,anche la animalier, è tralasciata.

Ma passiamo a qualche foto rubata dalle passerelle pret à porter di questa estate:

Colori pastello per Blumarine che vanno dal verde acqua di gran moda per questa estate al cipria e rosa. Ampie e preziose sono le cinte che vengono utilizzate.

I toni accessi dell’acobaleno vengono utilizzati da Fisico per questi ampi vestiti, oserei dire quasi africani. I colori ricordano i toni del sole al tramonto e all’alba ed  anche gli accessori rimembrano quella terra: ampie collane e bangles di legno.

Kira Plastinina si è ispirata agli anni 80 sia per i colori che per le forme dei vestiti. Naturlamente non porteva mancare un verde acqua acceso e colori molto fluo di gran moda.

Taglio asimmetrico per Costume National. Per questo vestito i  colori che vanno dai toni del bianco a quelli del blu ma nella collezione certamente non mancano colori very fluo.

Anche le stampe non vengono tralasciate. Iceberg applica la tecnica del tie dye anche sulla mitica stampa animalier che non passa mai di moda.

Baby Path utilizza questa tecnica su tutti i capi. Conferisce un effetto cielo alle t-shirt e un tono dèlavè denim agli shorts. Per non parlare del degradè della giacca di jeans. Molto bello e adattissimo per le ragazze più giovani.

Anche gli accessori non sono stati risparmiati. Louis Vuitton ha conferito un tono molto sfumato alle sue borse utilizzando anche colori molto accessi rispetto al suo trend principale.

Puoi lasciare un commento o inserire un trackback nel tuo sito.

Nessun Commento a “Ampio spazio ai tessuti decolorati, scoloriti o con toni degradè attraverso la tecnica “Tie-Dye””

Lascia un Commento

Additional comments powered by BackType

FashionLife su Facebook - Clicca su Mi Piace

Diventa anche tu fan di Fashionlife su Facebook. clicca su MI PIACE